Ricetta svuotafrigo: Passato di verdure con limone e Maasdammer

passato-di-verdure-ricetta-svuotafrigo-cooking-dona
Passato di verdure ricetta Svuotafrigo

Cos’è una ricetta svuotafrigo? È una ricetta che si prepara con gli avanzi di cibo, ma anche con piccoli quantitativi di un ingrediente che è rimasto nel nostro frigo per qualche giorno di troppo ed anche come avanzi da ricette precedenti.

Le ricette sfuotafrigo generalmente possono essere preparate con tutti gli ingredienti, generalmente di utilizzano affettati, formaggi, verdure o frutta, ma anche biscotti (io ho un barattolo di vetro a cerniera dove tengo tutte le briciole o pezzetti di biscotto), cioccolata, ho anche utilizzato gli avanzi di farine differenti per svuotare i barattoli.

Molto spesso per evitare gli sprechi e svuotare il frigo nascono delle ricette che in modo totalmente inaspettato risultano davvero molto gustose e piene di fantasia.

In questo caso avevo dell’insalata da qualche giorno, rimandavo sempre ad includerla nel pranzo o nella cena, perché sta iniziando a scendere la temperatura ed inizio a preparare creme e zuppe, oggi per non sprecarla ho deciso di cuocerla e preparare un passato di verdure.

Ho preparato il passato di verdure con insalata gentilina ed iceberb, carote e il succo di mezzo limone. Questo passato di verdure è perfetto per chi ama i sapori amarognoli, per ingentilirne il gusto ho aggiunto una dadolata di Maasdammer.

Le dosi e gli ingredienti possono essere modificati a seconda di cosa si ha in frigo

Lista della spesa per 4 persone

  • 1 cespo di insalata gentilina piccolo oppure 1/2 grande
  • 1/4 di cespo d’insalata iceberg
  • 2 carote
  • Il succo di mezzo limone
  • Maasdammer a piacere – io ho utilizzato il fondo di una fetta
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla dorata
  • Una spolverata di dado vegetale granulare per insaporire – io il mio
  • Coriandolo in polvere – io Cannamela
  • Olio evo 3 cucchiai
  • Basilico tritato a piacere per guarnire
  • Sale se necessario
  • 600 ml di acqua

 

Cuciniamo

Per una versione più saporita:

  1. Preparare in una padella dai bordi alti un soffritto con olio, l’aglio e la cipolla tagliati a fettine e le carote tagliate a rondelle.
  2. Quindi aggiungere tutta l’insalata lavata, ma non asciugata tagliata a fettine, coprire col coperchio e lasciar cuocere.
  3. Quando l’insalata è appassita aggiungere l’acqua, il dado granulare vegetale, il succo di limone il coriandolo e l’olio evo, lasciar cuocere a fuoco vivo per 5-10 minuti, poi frullare con un frullatore ad immersione.
  4. Tagliare a dadini piccoli il Maasdammer.
  5. Spegnere il fuoco, versare nei piatti fondi aggiungere il Maasdammer, il basilico precedentemente tritato, un giro d’olio evo e servire

 

Per una versione più leggera

  1. Versare l’insalata, l’aglio, la cipolla e il dado granulare vegetale in un tegame  assieme all’acqua e far cuocere, quando l’insalata è appassita aggiungere il coriandolo e il succo di limone.
  2. Far cuocere per circa 10 minuti e frullare con un frullatore ad immersione, aggiungere un po’ d’olio evo e far insaporire.
  3. Nel frattempo tagliare a dadini piccoli il Maasdammer.
  4. Spegnere il fuoco, versare nei piatti fondi aggiungere il Maasdammer, il basilico precedentemente tritato, un giro d’olio evo e servire.

 

Buon Appetito !!

Annunci

Torta al limone e fiocchi d’avena, perfetto per la tua colazione!

Torta al limone e fiocchi d'avena con un buonissimo mix di farine
Torta al limone e fiocchi d’avena con un buonissimo mix di farine

Le ricette per preparare le torte della colazione e la merenda non bastano mai, e si è sempre alla ricerca di ricette nuove e gustose e nutrienti, la torta al limone e fiocchi d’avena è un mix di farine dal sapore semplice ma molto gustoso. Non so a voi, ma a me capita regolarmente di avere nella dispensa dei rimasugli di farine nei barattoli di vetro.

Io tengo tutte le mie farine nei barattoli di vetro si mantengono meglio e durano di più 😉

 

Lista per la spesa

  • 3 uova
  • 180 gr di zucchero
  • 160 gr di olio di semi di girasole
  • 100 gr di latte
  • 55 gr di succo di limone fresco o il succo di un limone intero
  • 80 gr di farina di Monococco Shebar – io Tradizioni Padane
  • 80 gr di farina di Segale
  • 80 gr di farina di Riso
  • 60 gr di farina 00
  • 30 gr di fiocchi di Avena
  • La scorza grattugiata di un limone
  • 1 bustina di lievito per dolci – io senza vaniglina
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

 

Cuciniamo

  1. Montare le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone.
  2. Aggiungere il bicarbonato e il lievito.
  3. Aggiungere le farine, l’olio, il latte e il succo di limone.
  4. Accendere il forno e portarlo a 170°.
  5. Versare il composto nello stampo dopo averlo imburrato ed infarinato, io ho utilizzato uno stampo in silicone quindi ho omesso questo passaggio.
  6. Spolverizzare la superficie del dolce con i fiocchi l’aveva e lo zucchero di canna.
  7. Infornare e cuocere per 40 minuti.
  8. Sfornare dopo la prova stecchino, e togliere dallo stampo dopo qualche minuto.

 

TRUCCO PER CHI USA GLI STAMPI AL SILICONE: Per un dolce cotto a puntino con lo stampo al silicone, utilizza la funzione forno statico con una cottura a 170°, poggia lo stampo su una teglia dalla superficie piena e non sulla grata, forma quei brutti vuoti nel dolce. 40 minuti è un tempo generalmente sufficiente per la cottura di un dolce al silicone, ma ricorda di fare sempre la prova stecchino.

 

Buon Appetito!!

Dado granulare vegetale Home Made

Dado vegetale Home Made
Dado vegetale Home Made

Il dado granulare vegetale è ottimo sia per la preparazione del brodo vegetale sia per insaporire le pietanze. Se poi il dado è fatto in casa, diventa tutto più buono.

Da quando l’ho fatto la prima volta l’ho fatto e rifatto, ogni volta cambiando le dosi delle verdure o cambiando le verdure stesse si ha un dado vegetale sempre differente. Fra l’altro è anche un’ottima idea regalo.

Si può utilizzare al posto del sale, in aggiunta al sale per per aromatizzare o sciolto nell’acqua per fare un brodo vegetale.

Lista della spesa

  • 300 g Sale dolce di Cervia
  • 700 g di Verdure miste fra cui : Cipolla Rossa di Tropea compresa la cuticola e le radici – Aglio – Prezzemolo gambi e foglie – Carota compresa la buccia e la barba (se presente) – Sedano comprese le foglie – Verza
  • 1 bicchierino di vino bianco
  • Mirto in foglie e il Ginepro macinato a piacere – io Cannamela 

 

Cuciniamo

  1. dado-vegetale-granulare-home-made-cooking-dona-4
    Le verdure e il sale in tre differenti momenti dell’essiccazione

    Lavare bene le verdure e tagliarle a pezzetti

  2. Metterle in pentola senza scolarle
  3. Aggiungere il vino bianco
  4. Coprire con un coperchio ed iniziare a cuocerle a fuoco basso
  5. Quando le verdure iniziano ad asciugarsi aggiungere il sale.
  6. Continuare a cuocere finché le verdure non saranno cotte e l’acqua completamente assorbita
  7. Se necessario per la cottura aggiungere uno o più cucchiai di acqua
  8. Quindi passarle nell’essiccatore tenendole larghe fra loro, utilizzando anche più piani del’apparecchio, far funzionare fino a completa disidratazione.
  9. Una volta essiccate le verdure frullarle, se il dado risultasse umido passarlo al microonde per qualche minuto a al di sotto dei 360 WATT.

Se non hai l’essiccatore puoi passare le verdure con il sale nel forno a 100° finché non sono disidratate.

Se vuoi utilizzale il microonde, scegli una potenza al di sotto dei 600 WATT, ogni 5 minuti controllare la disidratazione.


Conservatelo in frigorifero e cercate di consumarlo entro 3 mesi, 6 mesi se lo terrete sottovuoto. 


Buon Appetito!!

Verza stufata con castagne arrosto

Verza stufata con castagne arrosto
Verza stufata con castagne arrosto

La verza stufata o in verza in padella è uno dei contorni che ho scoperto relativamente da poco tempo, ma che ogni volta mi piace un po’ di più.

La verza è un ortaggio dai mille pregi, è economico e si presta a ricette con pasta, riso, carne e pesce, ma non avrei mai pensato che con le castagne potesse essere così squisita, mi ha davvero conquistata.

Ho utilizzato delle castagne arrostite al forno, quelle che non sono riuscita a liberare dalla buccia (sai anche tu quant’è fastidiosa in bocca) si erano raffreddate troppo per poterla togliere. Erano circa 15 le castagne che dovevo scartare, ma non avevo voglia di buttarle era un vero spreco, così le ho messe a bagno nell’acqua per tutta la notte e metà della giornata successiva, dopo questo trattamento la pellicina si è tolta con estrema facilità, non buttare l’acqua la userai per stufare la verza, ma in qualche modo dovevo utilizzarle e così mi è venuta in mente questa felice accoppiata di verza e castagne.

Lista della spesa per 4 persone

  • 600 g di verza
  • 15-20 castagne arrostite
  • 1 cipolla rossa
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1/2 carota tritata
  • 1 cucchiaino di dado granulare vegetale
  • 3-4 cucchiai di olio evo

Cuciniamo

  1. Dopo aver mondato e lavato la verza, coste comprese (tagliale sottilmente per velocizzarne la cottura) lessala , cuocendola circa 20 minuti (io l’ho fatto nella pentola a pressione per microonde).
  2. Nel frattempo in una padella versare l’olio, la carota, l’aglio il dado granulare vegetale e la cipolla rossa mondata e tagliata a fettine e cuocere.
  3. Una volta cotta la verza aggiungila alla cipolla in padella e continuando la cottura e se necessario aggiungi il brodo di cottura della verza o l’acqua delle castagne ( in cui sono state messe a bagno per liberarle dalla pellicina).
  4. Aggiungi le castagne spezzettate a mano.
  5. Aggiusta di sale e mescolare ogni tanto fino a cottura ultimata.
  6. Impiattare e servire.
Buon Appetito !!