Panino con crema di peperoni, spinacino, gorgonzola dolce ed aceto balsamico

Un panino può essere una vera e propria esperienza gastronomica, e questi che vi presento sono panini che abbiamo gustato con un buon spumante brut, e l’accoppiata direi che è perfetta!

Io ho usato 1 baguette per 4 panini con due farciture differenti, tagliando la baguette in 8-10 fette si ottengono deliziosi finger food, adatti ad un piacevole barbeque estivo o ad una festa con gli amici.

Scopri un aperitivo con salmone .

INGREDIENTI PER 1/2 BAGUETTE
(2 Panini o 4/5 Finger Food)

PROCEDIMENTO

  1. Scalda una padella antiaderente.
  2. Taglia la mezza baguette a metà, nel senso della larghezza quindi nuovamente a metà nel senso della lunghezza, posiziona le quattro parti ottenute col lato interno poggiato sul fondo della padella, fai bruscare.
  3. Una volta bruscato il pane, versa su ogni lato bruscato un filo d’olio, se non utilizzi l’olio agrumato al mandarino, gratta leggermente la buccia del mandarino per dare il profumo di mandarino al panino.
  4. Su due metà spalma il gorgonzola, sulle altre due la crema di cipolle e mela verde, oppure la marmellata di cipolla.
  5. Ora su tutte e quattro le fette di pane adagia le foglie di spinacino, quindi solo su due rispettivamente per ogni panino versa dolcemente l’aceto balsamico.
  6. A questo punto componi i due panini, e servi.

 

INGREDIENTI PER 1/2 BAGUETTE
(2 Panini o 4/5 Finger Food)

PROCEDIMENTO

  1. Scalda una padella antiaderente.
  2. Taglia la mezza baguette a metà, nel senso della larghezza quindi nuovamente a metà nel senso della lunghezza, posiziona le quattro parti ottenute col lato interno poggiato sul fondo della padella, fai bruscare.
  3. Una volta bruscato il pane, versa su ogni lato bruscato un filo d’olio, se non utilizzi l’olio agrumato al limone, gratta leggermente la buccia di un limone sull’olio per dare il profumo di limone al panino.
  4. Su due metà spalma il gorgonzola, sulle altre due la crema di peperoni gialli o i peperoni arrostiti e spellati.
  5. Ora su tutte e quattro le fette di pane adagia le foglie di spinacino, quindi solo su due rispettivamente una per ogni panino spolverizza con il peperoncino macinato.
  6. A questo punto componi i due panini, e servi.
Buon Appetito !!

Aperitivo e Antipasti con Tigelle e Basilichito – Appetizer in perfect Italian style with Tigelle and Basilichito

Questa è la mia prima ricetta dell’anno, e per iniziare alla grande ho scelto un antipasto, in realtà sono due, preparati entrambi con le tigelle CRM e più precisamente ho utilizzato la Tigella Biologica, il risultato è piaciuto molto è allegro simpatico e gustoso, altri due ingredienti d’eccezione sono stati il Basilichito – Borea & Rossi e l’Olio Agrumato al Limone – Duca Carlo Guarini.

Due antipasti molto differenti fra loro con in comune tanta allegria e bontà.
 

TIGELLA BASILICHITO E FORMAGGIO DI CAPRA

INGREDIENTI A PERSONA
1 fettina di formaggio di capra fresco
Basilico tritato
PROCEDIMENTO
1 -Tagliare la tigella a metà ottenendo due dischi, bruscare le due metà su una padella antiaderente preriscaldata.
2 – Versare un filo d’olio su una metà e bagnare l’altra metà con qualche goccia di Basichilito.
3 – Adagiare il formaggio di capra e il basilico  tritato sulla tigella con olio d’oliva, coprire con la metà bagnata di Basilichito.
4 – Quando il formaggio si è un po’ sciolto togliere dal fuoco tagliare a metà.
5 – Servire con una bottiglietta di Basilichito.

TIGELLA SALMONE E INSALATA RUSSA
INGREDIENTI A PERSONA
1/2 Tigella Biologica CRM
1/2 fettina di salmone affumicato
1 cucchiaino di insalata russa
Grani del Paradiso – Cannamela
Olio Agrumato al Limone – Duca Carlo Guarini

PROCEDIMENTO
1 -Tagliare la tigella a metà ottenendo due dischi, bruscare le due metà su una padella antiaderente preriscaldata.
2 – Poggiare i dischi su un piatto e versare un filo d’olio su ogni disco.
3 – Adagiare il salmone poi l’insalata russa per ultimo macinare i Grani del Paradiso.
4 – Servire.

This is my first recipe of the year, and to begin the great I chose an appetizer, actually have two, both with tigelle CRM and more specifically I used the Organic frugal trenches, the result really liked is cheerful cute and tasty, two other exceptional ingredients were the Basilichito-Boreas & Rossi and Citrus lemon oil-Duke Charles Guarini.
Two very different starters among them with so much in common joy and goodness.
 
 
 
 
 
TIGELLA AND BASILICHITO GOAT CHEESE
INGREDIENTS PER PERSON
1 Biological Tigella CRM
1 slice of fresh goat cheese
Chopped Basil
Basilichito to taste.
Citrus lemon oil-Duke Charles Guarini

 

 

PROCEEDINGS
1-cut the tigella halfway getting two discs, bruscare the two halves on a preheated nonstick pan.
2-pour a little oil on one half and the other half with a few drops of Basichilito.
3-place the goat cheese and the chopped Basil on tigella with olive oil, cover with half wet Basilichito.
4-When the cheese is slightly melted remove from heat cut in half.
5-serve with a bottle of Basilichito.

 

 

TIGELLA SALMON AND RUSSIAN SALAD
INGREDIENTS PER PERSON
1/2 Organic Tigella CRM
1/2 slice of smoked salmon
1 teaspoon Russian salad
Grains of paradise-Mat
Citrus lemon oil-Duke Charles Guarini

 

 

PROCEEDINGS
1-cut the tigella halfway getting two discs, bruscare the two halves on a preheated nonstick pan.
2-Place the discs on a plate and pour a little olive oil on each disc.
3-Place the salmon then the last Russian salad grind the grains of paradise.
4-Serve.

Piadina Sfogliata con melanzane gorgonzola e prosciutto cotto

Oggi vi lascio la ricetta di una piadina facilissima da preparare, un piatto adatto a qualsiasi occasione sia come antipasto che come piatto principale, questa piadina nasce in macchina andando a fare la spesa… un po’ per caso un po’ per gioco.

La piadina è quel tipico piatto tutto italiano che fa sempre festa, sia che la mangi a casa sia che la mangi in attesa di andare al cinema (come abbiamo fatto noi)…. ogni momento è buono per gustarla.

    

Cito dal loro sito: “Piada Sfogliata all’olio d’oliva: Questo pane di vecchissima tradizione (preprarata fina dai tempi dei romani) è stato riconosciuto nella gastronomia quale alimento sano e genuino e, come tante altre specialità ed antichi alimenti, ha una sua storia personale fra cultura popolare e ricette di cucina. Inizialmente la piada si trovava unicamente nelle tavole delle famiglie contadine al posto del pane negli anni, l’evoluzione nella preparazione della piadina ha fatto si che venisse modificata la ricetta originaria in base alle tradizioni e alla cultura. Si mangia calda oppure fredda ed è buonissima sia da sola sia farcita con salumi, formaggi, salsiccia, verdire gratinate o erbette (da non disdegnare la farcitura dolce con Nutella, miele, marmellata). E’ un mangiare fragrante e saporito alla portata di tutti ed essendo un valido sostituto del pane la piada può accompagnare qualsiasi tipo di pietanza…provare per credere! “

INGREDIENTI PER UNA PIADINA
1 Piada Sfogliata all’olio d’oliva C.R.M.
1/3 di melanzana
80 gr di prosciutto cotto
34/40 gr di gorgonzola D.O.P.
Olio extra vergine d’oliva, sale e basilico qb

PROCEDIMENTO
Lavare Mondare il basilico con la melanzana.
Tritare il basilico dopo averlo asciugato
Tagliare a dadini piccoli la melanzana, versarla in un contenitore per miscroonde salare aggiungere del basilico tritato e un filo d’olio, mettere a cuocere nel microonde a 900 di potenza per circa 6/8 minuti, se la melanzana non dovesse risultare cotta prolungate la cottura andando avanti di 1/2 minuti per volta. a fine cottura le melanzane risulteranno come quando vengono grigliate, solo a dadini
Nel frattempo scaldare una padella antiaderente adagiare delicatamente la piadina e farla scaldare, versare un filo d’olio evo (circa 1/2 cucchiaini) sulla piadina,
Spalmare su tutta la superficie della pidina il gorgonzola che si scioglierà facilmente essendo calda la piadina.
Adagiare il prosciutto su una metà della piadina, quindi versare sopra le melanzane.
Chiudere in 2 o in 4 la piadina …. e GNAM GNAMM

 

 

La CRM e la Tigella con robiola all’erba cipollina, rucola e confettura di fragole

Carissime Amiche mie, non so voi ma io credo che la piadina e la tigella siano fra i prodotti che subito mi fanno pensare alla nostra Italia e mi fanno sentire orgogliosa di questa meraviglia di paese dai profumi i sapori e dalla grande fantasia negli ingredienti che abbiamo a disposizione.
La piadina e tigella a tavola fanno festa, si perché quando si ha voglia di mangiare un piatto veloce da preparare per poi gustarsi un bel film tranquilli tranquilli… piadine e tigelle fanno al caso nostro, anche quando si vuole preparare un antipasto sfizioso per i nostri amici e parenti oppure quando si fanno passeggiate in montagna o al mare o in campagna… insomma sono adatte a ogni occasione… e poi farcendole con diversi abbinamenti si gusta sempre qualcosa di nuovo e goloso.

Ma dire piadina o tigella vuol dire tutto o niente, CRM invece vuol dire proprio Piadina e Tigelle, la CRM infatti è un’azienda che ha creato tantissime varietà di piadine e tigelle, già ce n’è per tutti i gusti e per chi soffre di intolleranze e chi no, inoltre la CRM ha un occhio di riguardo per la salute e per il biologico, infatti ha molte linee accanto a quella tradizionale che portano avanti la salute accompagnata ad un’ottima dose di gusto. E poi c’è lei l’ultima nata la linea per celiaci.

Mi sono divertita a scoprire cosa vuol dire CRM ebbene sono le iniziali  Renzo Montagnani e Carla Rebecchi. Le lettere di cui è composto il logo si possono decifrare in questo modo: C. sta per Carla e Cristiano, R. per Renzo ed M. completa il tutto come Montagnani C.R.M.  da quarant’anni lavorano insieme per portare sulle nostre tavole prodotti che sanno di tradizione e amore per il territorio.

Cito dal loro sito “La piadina romagnola, la più classica delle specialità romagnole, ha origine come alimento povero dei contadini:costituita da un semplice impasto massoso, dava una maggiore sensazione di sazietà,e quindi trovava una valida alternativa al pane, se non addirittura al pasto principale. Nel corso degli anni la composizione dell’impasto è stata leggermente modificata, anche in base alle tradizioni e alla cultura di ogni città della Romagna, inserendosi nella cucina tradizionale Romagnola fra i prodotti tipici gastronomici e acquistando fama a livello internazionale.
Le piade sfogliate C.R.M. all’olio extravergine d’oliva risultano particolarmente delicate perché preparate con ingredienti naturali, vegetali. Gusto e leggerezza: un binomio perfetto che solo C.R.M. può offrirvi! Per chi ama le fragranze di antica tradizione, C.R.M. propone la piadina sfogliata allo strutto: – l’ideale per chi vuole ancora oggi gustare i sapori di una volta! Particolare attenzione deve essere posta sul processo di “sfogliatura” che rende unica la nostra piadina. infatti, durante il riscaldamento la piadina C.R.M., essendo fatta di vari strati, imprigiona aria fino ad arrivare al punto di gonfiarsi trasmettendoci così una sensazione di dinamicità. Inoltre la “sfogliatura” rende il nostro prodotto più leggero ed appetibile aumentando sensibilmente “il desiderio di consumo”.
La Regina fra le rustiche specialità gastronomiche dell’appennino modenese, è la Crescentina, oggi comunemente chiamata Tigella. Essa rappresenta l’esempio di una consuetudine famigliare rimasta intatta nel tempo. Ciò che noi oggi conosciamo come la comune tigella, in realtà era in origine lo strumento con cui venivano cotte le Crescentina.



Oggi scopriamo e conosciamo la  Tigella all’olio ex.v.d’oliva è un prodotto tradizionale, temperatura ambiente. E’ disponibile anche nella variante allo strutto e biologico. Costituisce un ottimo sostituto del pane a tavola ma è ideale anche fuori pasto. Genuine e fragranti, possono essere farcite sia con formaggi molli e salumi che con marmellate e nutella. Ottime con la tipica farcitura: con il pesto modenese. Onestamente la ricetta di oggi non è molto tradizionale ma l’unione di gusti e sapori a noi è davvero piaciuta… J





Altro protagonista di questo piatto è la robiola all’erba cipollina di Cascina Fontanacervo è fatta latte di alta qualità pastorizzato munto dalle loro mucche, caglio di vitello, sale, fermenti lattici
 e erba cipollina. Si conservazione per 45 giorni a 4°C viene confezionata in buste sottovuoto dal peso di 300 g circa ognuna.

E Ovviamente la mia confettura di fragole, trovate la ricetta QUI

Ed ora la ricetta J

INGREDIENTI
PROCEDIMENTO
Tagliare a metà le tigelle e scaldarle dal lato interno, nel frattempo lavare mondare ed asciugare la rucola, tagliare a fettine la robiola all’erba cipollina.
Su una metà della tigella spalmare la confettura di fragole, adagiare il formaggio e la rucola, sull’altro lato della tigella versare un filo di olio evo e posizionare il lato della tigella sulla rucola.
Volendo si può servire tagliata a metà o a quarti, semplice veloce e buonissima il risultato è un piacevole gusto agrodolce e ben bilnciato. J

NB la confettura di fragole non deve essere eccessivamente dolce altrimenti il contrasto diventa eccessivo.