Torta al cioccolato e cannella in tazza, cotta al microonde

Torta al cioccolato e cannella in tazza, cotta al microonde
Torta al cioccolato e cannella in tazza, cotta al microonde

La mia versione della torta in tazza cotta al microonde è senza uovaolioburro. La ricetta base sono solo 5 ingredienti, farina, cacao amaro, zucchero, latte, lievito per dolci, che poi sono gli ingredienti per la cioccolata calda, con l’aggiunta del lievito per dolci.  A questi se vuoi puoi aggiungere gli aromi, io ho aggiunto la cannella, che mi piace moltissimo e che metto ovunque, ma puoi aggiungere lo zenzero, scorza d’arancia, scorza di limone, gocce di cioccolato, peperoncino, zucchero a velo o quello che ti ispira la tua fantasia.

La torta in tazza quando l’ho vista la prima sul web, mi ha lasciata un pochino perplessa, poi guardando i video pian piano ho detto, quasi quasi una volta o l’altra la faccio… oggi ho ceduto ed è stata quella volta. 😉 Beh, mi è piaciuta! Mi ricorda il sapore della cioccolata calda, ha una consistenza spugnosa e si, mi è piaciuta. Molto!

In soli 5 minuti cottura compresa hai la tua torta light, per le giornate così così e per le giornate fredde o semplicemente perché hai una voglia irrefrenabile di torta al cioccolato. 😀

L’unica accortezza che devi avere è rispettare fedelmente le dosi, per avere un risultato ottimale ed utilizzare una tazza adatta per il microonde.

 

Lista della spesa

  • 2 cucchiai di farina – io Manitoba
  • 1 cucchiaio di cacao amaro – io biologico
  • 2 cucchiai rasi di zucchero
  • 10 cucchiai di latte – io scremato
  • 1 pizzico di lievito
  • Cannella a piacere
  • Zucchero a velo q. b.

 

Cuciniamo

  1. In una tazza per microonde versare tutti gli ingredienti tranne lo zucchero a velo.
  2. Mescolare bene, se necessario aggiungere un po’ di latte, il composto deve avere la consistenza di una cioccolata calda densa.
  3. Posizionare la tazza nel microonde ed azionarlo a 800 Watt per 2 minuti, io l’ho fatto andare per 1 minuto e 50 secondi a 900 Watt.
  4. Una volta tolta dal microonde spolverizzarla con lo zucchero a velo.
  5. Servire la torta calda.

ATTENZIONE: Se l’impasto durante la cottura sembra uscire fuori dalla tazza, io consiglio di NON aprire il microonde perché una volta cotta la torta si affloscia. Nel caso in cui, a fine cottura l’impasto esca dalla tazza vuol dire che c’era troppo impasto rispetto alla grandezza della tazza. 

 

Buon Appetito !!

Biscotti di pan di spagna al sesamo

Biscotti di pan di spagna
Biscotti di pan di spagna

Il pan di spagna è la base per dolci perfetta, perché si può farcire in ogni modo, per ottenere delle buonissime torte per festeggiare compleanni, anniversari o per occasioni speciali. Ma la signora Maria la mamma della mia amica Emma lo bruscava, ottenendo degli squisiti biscotti di pan di spagna per la colazione. Ricordo che quando andavo a casa sua sentivo questo profumo nell’aria che faceva sempre festa.

Qualche giorno fa stavo giusto pensando al dolce per la colazione da preparare, mi è tornato in mente quel ricordo, così mi sono detta: “preparo il pan di spagna e lo biscotto!”

In questo periodo amo moltissimo il sapore del sesamo, lo metto in tutte le ricette sia dolci che salate, di conseguenza è finito anche nel pan di spagna.

Il pan di spagna al sesamo ha un sapore molto particolare mi piace moltissimo “inzuppato” nel latte… dopo averlo biscottato è ancora più buono 😀 😀 😀

 

Lista della spesa

  • 3 uova – io biologiche
  • 120 g di zucchero
  • 110 g di farina di farro
  • 40 g di amido di mais
  • 1 cucchiaino semi di sesamo – io biologici
  • La punta di cucchiano di lievito

 

Cuciniamo

  1. Montare a lungo le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti.
  2. Aggiungere le farine e il lievito dopo averli setacciati per almeno altri 5 minuti.
  3. Accendere il forno e portarlo a 170° in modalità statica.
  4. Versare l’impasto in uno stampo a ciambella io ho usato quello in silicone ( se si usa un altro tipo di stampo, imburrarlo ed infarinarlo)
  5. Infornare e cuocere per 30 minuti, dopo aver fatto la prova stecchino, sfornare il pan di spagna.
  6. Spostare il pan di spagna su un tagliere e formare delle fettine di circa 2,5 cm l’una.
  7. Rivestire una placca da forno con della carta forno, posizionarci sopra le fettine di pan di spagna ed infornare nuovamente, questa volta a 180°.
  8. Dopo circa 5 minuti girare le fettine di pan di spagna, continuare a cuocere finché non risultano dorate.
  9. Spegnere il forno lasciando i biscotti di pan di spagna al suo interno, dopo qualche minuto aprire il forno e sfornarli, se i biscotti di pan di spagna sono croccanti come si desidera.
  10. Una volta freddi riporre i biscotti in una scatola di metallo, in questo modo si manterranno a lungo.

 

Se hai degli avanzi di pan di spagna puoi infornarli nuovamente e biscottarli, sono un dolce buonissimo per la colazione e non si spreca nulla.

Inoltre eliminando tutta l’umidità dura di più e risulta più leggero.

 

Buon Appetito !!

Dolci per la colazione: il plumcake di farro

Plumcake di farro perfetto per la colazione
Plumcake di farro perfetto per la colazione

La farina di farro dona a questo plumcake il caldo color nocciola e l’aspetto rustico, vedendolo mi ricorda le belle colazioni che passavo nella mia amata Umbria. È un dolce perfetto per la colazione poiché risulta molto saporito e soprattutto è adatto all’inzuppo. 😀 Si lo so non è molto chic, ma cosa c’è di meglio che inzuppare una fetta di plumcake nel caffellatte la mattina appena svegli? 😉

Inoltre cosa da non trascurare assolutamente il plumcake di farro, oltre ad essere semplice e veloce da preparare, si presta anche come base perfetta per altri dolci.

Ma sai da cosa deriva il nome Plumcake? Questo è un dolce di origine inglese a base di farina, uova, zucchero e burro. Spesso ha l’aggiunta di spezie e liquori ed è arricchito con frutta secca oppure candita. In Inghilterra viene servito a fette assieme al tè delle cinque. Anticamente in Inghilterra come ingrediente di questo dolce si usavano le prugne secche, da qui il suo nome plum (prugne) cake ( torta o dolce) o plumcake. Nei paesi anglosassoni oggigiorno il plumcake è chiamato fruitcake, mentre il nome plum cake negli Stati Uniti è utilizzato per le torte alle prugne.

Lista della spesa

 

Cuciniamo

Montare le uova con lo zucchero nella planetaria, aggiungere il lievito e la farina a cucchiaiate dopo averla setacciata, quindi il burro ammorbidito spezzettandolo con le mani, a questo punto aggiungere l’acquavite e l’acqua.

Accendere il forno nella funzione statico e portarlo a 170°

Nel frattempo imburrare uno stampo da plumcake grande (io ne ho usati due piccoli) infarinarlo e versare il composto nello stampo, infornare per 25/30 minuti, fare la prova stecchino prima di sfornare il plumcake.

Togliere il dolce dallo stampo e farlo freddare su una gratella

Buon Appetito !!

Una curiosità sul Geist di Lamponi

Waldhimbeergeist

Nota olfattiva: Fruttata
Gusto: Amabile
Descrizione organolettica: lamponi
Abbinamenti: cioccolato fondente, formaggi freschi e delicati, caffè
Occasione: Classico, Fine Pasto
Premi vinti: 2010 ISW – Intern. Spirituosen Wettbewerb – Silber    2009 ISW – Intern. Spirituosen Wettbewerb – Gold   2009 Concorso internazionale Acquaviti d’oro – Silver   2005 ISW – Intern. Spirituosen Wettbewerb – Silber
Gradazione: 40°
Invecchiamento: 1 anno in recipienti inox Temperatura di servizio: 5°C

Torta al limone e fiocchi d’avena, perfetto per la tua colazione!

Torta al limone e fiocchi d'avena con un buonissimo mix di farine
Torta al limone e fiocchi d’avena con un buonissimo mix di farine

Le ricette per preparare le torte della colazione e la merenda non bastano mai, e si è sempre alla ricerca di ricette nuove e gustose e nutrienti, la torta al limone e fiocchi d’avena è un mix di farine dal sapore semplice ma molto gustoso. Non so a voi, ma a me capita regolarmente di avere nella dispensa dei rimasugli di farine nei barattoli di vetro.

Io tengo tutte le mie farine nei barattoli di vetro si mantengono meglio e durano di più 😉

 

Lista per la spesa

  • 3 uova
  • 180 gr di zucchero
  • 160 gr di olio di semi di girasole
  • 100 gr di latte
  • 55 gr di succo di limone fresco o il succo di un limone intero
  • 80 gr di farina di Monococco Shebar – io Tradizioni Padane
  • 80 gr di farina di Segale
  • 80 gr di farina di Riso
  • 60 gr di farina 00
  • 30 gr di fiocchi di Avena
  • La scorza grattugiata di un limone
  • 1 bustina di lievito per dolci – io senza vaniglina
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

 

Cuciniamo

  1. Montare le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone.
  2. Aggiungere il bicarbonato e il lievito.
  3. Aggiungere le farine, l’olio, il latte e il succo di limone.
  4. Accendere il forno e portarlo a 170°.
  5. Versare il composto nello stampo dopo averlo imburrato ed infarinato, io ho utilizzato uno stampo in silicone quindi ho omesso questo passaggio.
  6. Spolverizzare la superficie del dolce con i fiocchi l’aveva e lo zucchero di canna.
  7. Infornare e cuocere per 40 minuti.
  8. Sfornare dopo la prova stecchino, e togliere dallo stampo dopo qualche minuto.

 

TRUCCO PER CHI USA GLI STAMPI AL SILICONE: Per un dolce cotto a puntino con lo stampo al silicone, utilizza la funzione forno statico con una cottura a 170°, poggia lo stampo su una teglia dalla superficie piena e non sulla grata, forma quei brutti vuoti nel dolce. 40 minuti è un tempo generalmente sufficiente per la cottura di un dolce al silicone, ma ricorda di fare sempre la prova stecchino.

 

Buon Appetito!!

Cocoa croissants and rolls spiced, filled with nougat, quince and blueberries in balsamic vinegar sauce – Cornetti e rotolini di pan brioche speziato al cacao ripieni di torrone, cotognata e mirtilli in salsa di aceto balsamico

These cocoa spiced croissants and rolls are for all tastes and right for any time of day.

I filled it with the “Nocciolone by Davide Barbero”, “Quince by Duca Carlo Guarini”, the “Blueberries sauce with balsamic vinegar of Modena by Il Baggiolo”.
Tips for a better result and tastier
INGREDIENTS
• 4 cup ( 600 g ) of flour 0
• 1,06 oz ( 30 g ) of cocoa
• 1,75 oz (50 g ) of sugar
• 1 teaspoon of pan masala
• 1 packet of freeze-dried yeast
• 2 eggs
• 5,07 fluid oz ( 150 ml ) of skimmed milk
• 2,03 fluid oz ( 60 ml )of sunflower oil
FOR THE FILLING
• Nougat praline better if Nocciolone – Davide Barbero to taste
• Quince better if Duca Carlo Guarini to taste
I used ½ tablespoon baking doubling the rising times
PROCEDURE
1 . Put the dry ingredients into the mixer and mix together.
2 . Add the eggs and mix the dough.
3 . Pour the oil of sunflower seeds.
4 . Pour the warm milk and continue to mix until the mixture is smooth .
5 . Transfer the mixture into a glass bowl and let rise in the oven with the light on for 3h .
6 . Divide the dough into three parts, two of the same size larger then a smaller one.
7 . Roll out the dough first part (large one), obtaining rectangles with a thickness of about 0,2in and high of 4,72in thick and cut into triangles.
8 . Place the hazelnut nougat previously cut on the slices in the bottom center as picture.
9 . Roll the dough over itself by pulling upwards slightly below the tip of the horn , fold the dough , creating a quarter moon , put it to rise on a baking sheet lined with parchment paper .
10 . Roll out the second piece of dough obtaining large rectangles with a thickness of about 0,2in and high of 3,15in and cut into triangles .
11 . Place the quince paste previously cut into cubes, at the bottom center as picture.
12 . Roll the dough over itself by pulling upwards slightly below the tip of the horn , fold the dough , creating a quarter moon , put it to rise in the oven on a baking sheet lined with parchment paper .
13 . Combine the scraps of dough of the first tow to the third piece and roll it out to obtain a large rectangle that will be cut into small rectangles.
14 . Pour a teaspoon of balsamic vinegar sauce with blueberries on the left in the center, roll the dough over itself to the right.
15 . Place a rise in the oven on a baking sheet lined with parchment paper .
16 . When the croissants and rolls will be doubled in volume cook, great croissants for 15 minutes 12 minutes and those little rolls for 10 minutes at 356° F ( 180 ° C) in preheated oven.
NOTE : I’ve bake a pan at a time in order of preparation . Use the same procedure if you kneaded by hand.
 
PREP TIME: 20 min  REST TIME: 3-4 h COOK TIME: 15 + 12 + 10 mins TOTALE TIME  5,20 h
 
Questi cornetti e rotolini di pan brioche speziato al cacao sono per tutti i gusti e adatti a qualsiasi momento della giornata.
Ho utilizzato per il ripieno il Nocciolone di Barbero Davide, la Cotognata di Duca Carlo Guarini, la Salsa all’aceto balsamico di Modena – Gusto Mirtilli De Il Baggiolo.
Consigli per un risultato migliore e più gustoso
INGREDIENTI
  • 600 g di farina di 0
  • 30 g di cacao
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di pan masala
  • 1 bustina di lievito liofilizzato
  •  2 uova
  • 150 ml di latte scremato
  •  60 ml di olio di semi di girasole

PER IL RIPIENO
Io ho usato ½ bustina di lievito raddoppiando i tempi di  tempi di lievitazione 
 
PROCEDIMENTO
  1. Mettere nell’impastatrice gli ingredienti secchi e miscelarli fra loro.
  2. Aggiungere le uova e amalgamarle all’impasto.
  3. Aggiungere l’olio a pioggia e mescolare.
  4. Versare a pioggia il latte tiepido e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. Trasferire il composto in una ciotola capiente di vetro e mettere a lievitare in forno con la luce accesa per 3h.
  6. Dividere l’impasto in tre parti di cui due più grandi e uno più piccolo.
  7. Stendere la prima parte d’impasto grande, ricavando dei rettangoli dello spessore di circa 5 mm e alti 12 cm e tagliarlo a triangoli come da foto.
  8. Posizionare il torrone alla gianduia precedentemente tagliato a fette, in basso al centro come da foto.
  9. Arrotolare la pasta su se stessa dal basso verso l’alto tirando leggermente la punta sotto al cornetto, piegare la pasta creando un quarto di luna, porre a lievitare su una placca da forno foderata di carta forno.
  10.  Stendere il secondo pezzo d’impasto grande ricavando dei rettangoli dello spessore di circa 5 mm e alti 8 cm e tagliarlo a triangoli.
  11. Posizionare la cotognata precedentemente tagliato a cubi, in basso al centro come da foto.
  12. Arrotolare la pasta su se stessa dal basso verso l’alto tirando leggermente la punta sotto al cornetto, piegare la pasta creando un quarto di luna, porre a lievitare in forno su una placca da forno foderata di carta forno.
  13. Unire gli scarti di pasta al terzo pezzo di pasta stenderlo e ricavare un grande rettangolo che verrà tagliato in tanti piccoli rettangoli.
  14. Versare un cucchiaino di salsa all’aceto balsamico ai mirtilli sulla sinistra al centro, arrotolare la pasta su se stessa verso destra.
  15. Porre a lievitare in forno su una placca da forno foderata di carta forno.
  16. Quando i cornetti e rotolini saranno raddoppiati di volume cuocerli, i cornetti grandi per 15 minuti quelli piccoli 12 minuti e i rotolini per 10 minuti  a 180° in forno preriscaldato.

NOTE: Io ho infornato una teglia per volta in ordine di preparazione. Utilizzare lo stesso procedimento se impasta a mano.

 

Muffin nocciola e liquerizia

 

Era da qualche giorno che mi prudevano le mani e le idee, avevo voglia di provare un accostamento in apparenza molto distante, ma che devo dire mi ha davvero stupito fin dal primo boccone. Amo moltissimo la liquerizia anche se è solo da pochissimo che ho utilizzato ad utilizzarla in cucina.
Unire questi due ingredienti che sono fra i miei preferiti pensavo potesse essere un accostamento davvero azzardato ma non so perché mi solleticava nella mente, ieri mattina ho detto…. Ok ci provo al massimo non viene bene, infatti dei 19 muffin che ho preparato solo a 6 ho aggiunto la liquerizia, gli altri li ho lasciati alla nocciola… eppure ora che ho sentito il risultato finale ammetto che mi sono pentita di non averli fatto tutti alla nocciola e liquerizia.
Ho riempito 19 pirottini poiché ho voluto ricavare delle porzioni non grandissime, se avessi riempito maggiormente i pirottini ovviamente il numero di muffin ottenuto sarebbe stato ridotto.
Vi lascio la ricetta che è molto semplice da realizzare, potrete notare che la dose di zucchero è ridotta al minimo, nessuno vi vieta però se volete un risultato più dolce di aumentare le dosi fino a 180/200 gr di zucchero.

INGREDIENTI

150gr di farina 0
150gr di farina di semola
150gr di zucchero
80gr olio di semi
110gr di latte scremato
1/3 di bustina di cremore di tartaro
1 cucchiaino da caffè scarso bicarbonato
3 cucchiai di pasta di nocciole
Liquerizia pura

PROCEDIMENTO

Pesare e versare tutti gli ingredienti nel cestello della planetaria tranne la pasta di nocciole e la liquerizia, e montate per 5 minuti, quindi aggiungere la pasta di nocciole e continuare a montare per altri 5 minuti.
Disporre  i pirottini nella leccarda del forno e quando l’impasto è pronto iniziare a versare l’impasto in ogni pirottino riempiendolo per metà a questo punto macinare la liquerizia qb su ogni pirottino, quindi continuare a versare l’impasto fino a lasciare 1/1,5 cm dal bordo superiore a seconda di quanto li volete far grandi.
Portate il forno 180° e infornate per 15/20 minuti, fate la prova stecchino per controllare la cottura.
L’uso del cremore di tartaro fa si che il muffin risulti molto più spugnoso, a noi sono piaciuti moltissimo! ^^

 

 

var addthis_config = {“data_track_addressbar”:true};
//s7.addthis.com/js/300/addthis_widget.js#pubid=ra-522c9ac24d382992

Pan Brioche con mele ed Armagnac al profumo di spezie

Alcuni giorni fa mi imbatto in questo concorso “Spazio alle Spezie” è da poco che è nata la mia immensa passione per le spezie, questa passione sta stuzzica la mia fantasia facendola vibrare allegramente, ovviamente quando ho letto il tema di questo contest non ho potuto che pensare devo partecipare, devo partecipare, voglio partecipare!!

Leggo le miscele una più invitante dell’altra, ma una in particolare cattura la mia mente Miscela Francese – Francia, ideale per i dolci o nell’impasto delle crepes.
Il mio pensiero subito va alle mie splendide vacanze con l’Am8 in Francia sono davvero tanti anni che ci andiamo con e senza le nostre amate appendici pelose…… ok è deciso scrivo per candidarmi al concorso e mi viene inviata la miscela da Flavio e per quest’opportunità lo ringrazio!

Stamattina quando ho trovato nella buca delle lettere una busta ho sperato subito che fosse il campione, e si era lui era finalmente arrivato e mentre sentivo il profumo che già solleticava la mia mente, ricordandomi le boulangerie che in Francia sono vere e proprie tappe fisse nelle nostre passeggiate nei paesi o nelle stazioni sciistiche; amo i profumi delle spezie che invadono la mente e i sensi nei dolci, e ora finalmente posso utilizzare quella miscela.

Arrivate le spezie avevo un altro problema da risolvere….. quale dolce preparo? Non so come mai mi viene in mente una chiacchierata con la mia amica Marianna di qualche tempo fa in cui mi dice che ha fatto il pan brioche, penso subito io non l’ho mai fatto il pan brioche e mi piacerebbe proprio provare, si dovrei proprio farlo… ma un momento e se ci mettessi le spezie francesi? … buono e se ci mettessi le mele?… e se le mele le facessi macerare nell’armagnac? ………. mmmmmmm si ok lo faccio!!

Ed è così che è nato il mio primo pan brioche che sicuramente rifarò!

INGREDIENTI
250gr di farina 0
250 gr di farina di semola
190 gr di latte scremato
40 gr di burro
2 uova grandi
2 cucchiai di zucchero + 1 e mezzo
1 bustina di lievito disidratato
2 cucchiaini di spezie d’oriente miscela francese

PER LA FARCITURA
2 cucchiai di Armagnac
3 mele
PER DECORARE
Zucchero a velo qb

PROCEDIMENTO

Sciogliere il burro a bagnomaria o come ho fatto nel microonde, mi raccomando la potenza del microonde non deve essere elevata, deve essere un procedimento molto dolce, ho scaldato il latte, ho usato l’impastatrice per impastare ho messo tutti gli ingredienti tranne il latte il burro nel cestello ed ho iniziato ad impastare a velocità molto bassa, ho aggiunto il burro fuso a pioggia e per ultimo il latte, quindi ho continuato ad impastare prima a velocità bassa aumentando sempre più la velocità  fino ad ottenere una bella palla liscia morbida e profumata!!
Ho messo a lievitare per 2h il mio impasto, nel frattempo ho sbucciato le mele le ho tagliate a fettine di circa 1 cm e le ho fatte macerare nell’Armagnac con lo zucchero.
Dopo 2h  ho versato un po’ di semola sulla spianatoia ed ho preso dei pezzetti d’impasto li ho stesi fino ad ottenere delle strisce molto sottili quindi ho disposto le fettine di mele ed ho arrotolato su se stesse le strisce in modo da ottenere delle rose di pan brioche e mele.
Ho ottenuto 8 rose farcite con le mele, con l’impasto restante ho fatto delle rose più piccole, ho spennellato le strisce  prima di arrotolarle su se stesse con l’Armagnac e lo zucchero con cui avevo fatto macerare le mele, ho ottenuto 18 roselline ho fatto lievitare le rose grandi e quelle piccole per 1 ora dal momento in cui ho finito di lavorare l’impasto.
Il mio forno ha funzione Lievitazione, chi non l’ha può mettere l’impasto in forno ed accendere la luce del forno con dell’acqua sul fondo del forno.
 Quando ho acceso il forno le rose erano al suo interno le ho fatte cuocere per 15 minuti a 200°, passati i 15 minuti ho fatto la prova stecchino e le ho sfornate.
Quindi le ho spolverizzate con lo zucchero a velo e ho “sgocciolato” le rose con il restante Armagnac zuccherato.
Il risultato è un dolce non molto dolce, molto soffice con un profumo di spezie misto al liquore che crea un mix davvero speciale…. Ho detto GNAM GNAMM GNAMMM J



 

Con questa ricetta partecipo al Concorso “Spazio alle Spezie” del blog  Orodorienthe

 
 

La mia ricetta dei pancake

Ricetta dei pancake
Ricetta dei pancake

Il pancake è un dolce tradizionale per la prima colazione degli USA del Canada e di altre parti del mondo.

I pancake sono delle “frittelle” (sebbene non siano fritti) simili alle crêpe francesi, ma sono più spesse e generalmente più piccole. Inoltre oltre che nella ricetta i pancake differiscono dalle crêpe francesi anche nello spessore, infatti i primi devono essere fra il 0,5cm e 1cm. Generalmente vengono serviti 3 pancake se grandi come un piattino da frutta, se invece sono piccoli come un piattino da tazza da tea se ne servono 5.

La ricetta originale prevede fra gli ingredienti: burro, farina, latte, vanillina, sale, zucchero e uova. Ma esistono molte varianti della ricetta, con l’aggiunta di cannella, miele o yogurt o mirtilli freschi. Lo spessore è dovuto alla consistenza dell’impasto, ma anche all’aggiunta di un agente lievitante chimico o bicarbonato. Di norma i pancake sono dolci accompagnati da sciroppo d’acero, mirtilli freschi, confetture oppure da burro d’arachidi ( io non ho mai mangiati in questa variante). Possono essere anche mangiati con del burro fuso sul pancake caldo con le uova o il bacon.

Io li ho mangiati in Canada e in vari stati americani, sono veramente buonissimi!! 😀

I pancake sono una ricetta facilissima da fare 🙂 li ho spesso farciti oltre che con il classico sciroppo d’acero, anche con miele, cioccolato o Nutella. Ma anche con panna e fragole e banane, come in foto, oppure con mirtilli.
Si possono farcire in ogni modo che vogliamo, l’unico limite è la fantasia.
Una volta ho aggiunto all’impasto banane e scagliette di cioccolato, molto buoni davvero! 😉
Ho fatto numerose prove e sperimentazioni per preparate i pancake alla ricerca della mia ricetta perfetta. L’unico segreto per prepararli sta nell’utilizzo di una padella antiaderente, io uso la crepiera.

 

Lista della spesa

  • 200 g di farina – generalmente faccio un mix di farine
  • 2 uova – io biologiche
  • 250 ml di latte – io scremato
  • 2 cucchiaini da tè di lievito in polvere – o una punta di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 noce di burro – io uso il burro chiarificato

 

Farcitura

  • 250 ml di panna fresca
  • 250 g di fragole fresche
  • 1 cucchiaio di limoncello
  • 1 cucchiaio di zucchero

Quando li farcisco con panna e fragole li offro come dessert

Cuciniamo

  1. Montare velocemente le uova intere con lo zucchero.
  2. Aggiungere il lievito e la farina.
  3. Quindi il latte ed infine il burro morbido.
  4. Mescolare finché il composto diventa omogeneo e liscio.
  5. Ungere con il burro una padella antiaderente di diametro medio e Scaldarla a fuoco moderato.
  6.  Versare all’incirca 3 cucchiai del composto per ottenuto nella padella (Distribuire il composto fino ad ottenere un cerchio di circa un massimo di 10 cm di diametro per ogni pancake).
  7. Cuocere finché la parte superiore fa le bolle ed appare asciutta, girare il pancake e cuocerlo dall’altra parte finché si scurisce.
  8. Spostare i pancake pronti su un piatto da portata, quindi ricominciare col procedimento fino al termine del composto.
  9. Nel frattempo montare la panna (fai freddare prima il cestello della planetaria in frigo).
  10. Mondare e sciacquare le fragole, tagliarle a fette e condirle con il limoncello e lo zucchero.
  11. Porre su un pancake le fragole e la panna montata, quindi andare avanti in questo modo fino a raggiungere i 3 o 5 pancake a seconda della dimensione. Terminare con la panna montata e per ultime le fragole.
  12. Servire.

 

Buon Appetito !!