Bruscolini o semi di zucca tostati fatti in casa

Bruscolini o semi di zucca tostati
Bruscolini o semi di zucca tostati

I bruscolini termine tipicamente romano, generalmente conosciuti come i semi di zucca tostati e salati. Sono uno snack uno tira l’altro, buonissimi sia serviti assieme all’aperitivo che mangiati davanti ad un film.

Il termine bruscolino è il diminutivo di bruscolo deriva da bruscare viene utilizzato per lo più al plurale bruscolini.

Non avevo mai fatto i bruscolini, ma avevo una zucca mantovana un po’ grandicella, di conseguenza anche i suoi semi erano belli cicciottosi. Ho fatto una ricerca su internet e ho modificato le varie ricette che ho trovato per arrivare a questo risultato.

Questa ricetta consente di mangiarne sia i semi che la buccia… e che buoni sono questi miei primi bruscolini 😀

Per fare i bruscolini dicono sia consigliabile mettere in ammollo i semi in acqua salata, sebbene sia solo facoltativo. Per la precisione andrebbe utilizzato tanto il sale quanto non si riesca più a sciogliere. Questo passaggio disattiva gli inibitori enzimatici contenuti nei semi, che potrebbero irritare lo stomaco, inoltre si innesca la produzione di una maggiore quantità di vitamine. Ho anche scoperto che l’essiccazione dei semi di zucca è una pratica molto antica. Molti popoli antichi, ad esempio gli Aztechi, immergevano i semi di zucca in acqua salata prima di essiccarli. Inoltre in molti dicono che questo passaggio ne migliori il sapore dei semi. Io questa volta non ho utilizzato questo procedimento, ma mi riprometto di farlo la prossima volta.

Ho anche scoperto che semi di zucca si possono tostare oltre che con sale anche spezie oppure se si vuole avere una versione dolce di questi semi si aggiunge zucchero, cannella e  noce moscata, .

I bruscolini, fatti in casa hanno un colore dorato, e risultano più lucidi rispetto a quelli comprati, secondo sono due snack completamente diversi, ed è molto difficile dire quale sia il più buono.

Lista della spesa

  • I semi di una zucca
  • Sale – io circa 2 cucchiai rasi di sale dolce di Cervia
  • Olio extravergine d’oliva q. b.
  • Acqua

 

Cuciniamo

  1. Lavare bene i semi con acqua, facendo attenzione a togliere tutti i filamenti della zucca e scolarli.
  2. Asciugarli con un canovaccio.
  3. Aggiungere il sale sui semi e mescolare bene (tutti consigliano di lasciare i semi sotto sale almeno 8-12 ore), io ho preferito lasciarli solo un paio d’ore, per non averli troppo salati.
  4. Passate due ore versare sui semi salati l’olio d’oliva, tutti i semi devono risultare lucidi e mescolare bene.
  5. Nel frattempo accendere il forno e portarlo a 170°.
  6. Porre un foglio di carta da forno su una placca, versarci sopra i semi di zucca conditi, infornare per circa 30-35 minuti, ogni 10 minuti girarli per farli cuocere in ogni parte.
  7. Servire caldi (sono fantastici) o freddi.

 

Se avanzano riporre i bruscolini in un barattolo sottovuoto al buio lontano da fonti d’umidità.

Buon Appetito !!

Aperitivo di Natale al lampone e cedro

0395f-aperitivo-di-natale-liquore-al-lampone-cedro-chinotto-acqua-tonica

Cosa c’è di meglio di un aperitivo per aprire le danze per le luculliani cene ed il pranzo di Natale? Semplice veloce e molto gustoso, questo aperitivo accontenta tutti i tuoi commensali, con solo 4 ingredienti, hai un aperitivo che lascerà tutti piacevolmente colpiti dal gusto.
Si sa che c’è a chi piacciono i sapori dolci e chi invece ama più i sapori amarognoli. In questo caso il succo di cedro aiuta chi prepara il cocktail a soddisfare tutti i gusti. Questo è il caso in cui un ingrediente fa la vera differenza sul gusto.

Il cedro va dosato per rendere più o meno dolce l’aperitivo.

 

Lista della spesa

1 parte di liquore al lampone – io Pink Berry di Roner
1 parte di acqua tonica agli agrumi
3 parti di Chinotto
4-5 gocce di succo di cedro

Cuciniamo

  • Versare nei bicchieri gli ingredienti seguendo l’ordine della lista della spesa.
  • Dosare il cedro a seconda dei gusti per rendere l’aperitivo più o meno dolce.

Buon Aperitivo !!

Aperitivo di Basilichito con Alchermes e limone

Un’aperitivo perfetto per l’happy hour a base di Basilichito, fresco veloce da preparare e davvero delizioso.

Davvero un aperitivo fuori dal comune dal gusto che conquista al primo sorso.

Scopri degli stuzzichini veloci.

INGREDIENTI PER 1 APERITIVO

 

PROCEDIMENTO
  1. Versare in un bicchiere un dito di Alchermes.
  2. Aggiungere tutta la bottiglietta di Basilichito.
  3. Spremere qualche goccia di limone.
  4. Decorare con una fettina di limone.
NOTA Se amate il limone aggiungete la fetta nel bicchiere.

Servire Freddo

 

L’aperitivo di Basilichito Prosecco e Ananas

Il Basilichito cambia abito e da ora è preparato solo con Basilico Genovese D.O.P. 
Quello che vi propongo oggi è APRICENA un aperitivo molto semplice da realizzare, ma decisamente gustoso e delicato.
Come “apri” cena da il nome Apricena è perfetto e si accompagna benissimo ad antipasti semplici o più elaborati.
INGREDIENTI
1/3 di Basilichito
2/3 di Prosecco
1/4 di fettina di anasas al naturale
PROCEDIMENTO
Versare gli ingredienti FREDDI nel bicchiere mescolare dolcemente per ultimo aggiungere l’ananas mescolare nuovamente sempre molto dolcemente e servire

 

Un Cocktail per Caso…. Le PePe’

Amiche mie stasera vi presento una rubrica che nascerà questa sera Cocktail per caso chiamata così come il cockatil nato per caso oggi J
 
Le PePe’  questo è il nome perché è in omaggio alla pesca e alla pera e al loro incontro, la pesca è noce ed è frullata e bè la pera è la Williams di Roner… il incontro nasce per caso, ma il risultato sorprendente è molto fresco ed adatto sia donne che uomini, non risulta eccessivamente dolce ed è ottimo per allegri e freschi aperitivi e Happy Hour, da provare e riprovare J

 

INGREDIENTI PER DUE PePe’
2 pesche noci  non troppo mature e 1/2
Williams Roner
1 grattata al momento di cannella
Spumante Brut
Qualche cubetto di ghiaccio
Zucchero di canna e ¼ d fettina di ananas per decorare
PROCEDIMENTO
Sbucciare le pesche tagliarle a cubetti e versarle nel frullatore, grattate la cannella e azionate il frullatore finché non otterrete una crema liscia e morbida.
Versate nello shaker  ½ dose di Williams aggiungete il frullato di pesca il ghiaccio chiudere lo shaker col coperchio e agitate… se ballate e vi divertite il cocktail verrà sicuramente più buono 😉 😉 😉
Ora dovrete prendere una ciotola e versarvi dell’acqua  e immegervi il bicchiere che utilizzerete per servire il cockatil, quel tanto che bagna il bordo, in un piattino versate un po’ di zucchero di canna capovolgete il bicchiere sul piattino e girate  in modo da creare una decorazione frastagliata con lo zucchero.
Versate il frullato shakerato con la Williams nei bicchieri senza il ghiaccio e aggiungete 2/3 di spumante brut e mescolare dolcemente per amalgamare i liquidi e i sapori.
Fate un’incisione al centro del quarto di fettina di ananas nel lato interno e inseritala in modo perpendicolare sul bordo del bicchiere.

 

Servire Freddo ….. e buon aperitivo…..  J
 
 

 

 
 
 
 
 
Williams di Roner
Acquavite di pere Williams
Dettagli: Le pere Williams Christ accuratamente selezionate e il metodo della doppia distillazione, con il procedimento ad alambicchi a bagnomaria, conferiscono a questa acquavite un sapore pieno e un’eccellente qualità.
Nota olfattiva: Fruttata
Gusto: Amabile
Descrizione organolettica: Pera matura, tocco amarognolo, legnoso,
Abbinamenti: Gorgonzola
Occasione: Classico, Fine Pasto, Tipico

 

 

var addthis_config = {“data_track_addressbar”:true};
//s7.addthis.com/js/300/addthis_widget.js#pubid=ra-522c9ac24d382992