Torta senza glutine con susine uva e ricotta e La torre degli animali

Torta senza glutine con susine uva e ricotta

La torta senza glutine che vi presento oggi per me è stata una vera sorpresa, non mi sarei proprio aspettata un sapore così particolare ed una consistenza così cremosa. È un dolce fatto con la frutta e come tutti i dolci di frutta a me piacciono in modo particolare, ma non avevo mai pensato di unire le susine con l’uva e, mi sono dovuta ricredere, davvero gustoso e buono, insomma è da fare e rifare!
L’unione delle farine, la ricotta vaccina e la frutta hanno dato un gusto davvero particolare, sembrava quasi di mangiare un dolce alle castagne, dalla consistenza soda ma allo stesso tempo cremosa, provatelo e poi ditemi cosa ne pensate!!

Questo dolce non contiene né burro né olio, ma noi non ne abbiamo sentito la mancanza!

Come potete vedere dalla foto (ne manca la metà), non avevo preventivato di pubblicare questa ricetta, ma è stata una tale sorpresa questa torta che non ho potuto esimermi dal farlo 😉

 

Lista della spesa

  • 270 g di fecola di patate
  • 50 g di mix di farina senza glutine
  • 3 uova – io biologiche
  • 1 bustina di lievito
  • 150 g di zucchero + lo zucchero per lo stampo
  • 200 g di ricotta vaccina
  • 20 ml di latte – io parzialmente scremato
  • 6 susine mature
  • 1 grappoletto d’uva rosata – io senza semi

Attenzione, il latte serve solo per amalgamare bene gli ingredienti,  se per necessità se ne aggiungerne altro, ricordarsi che i tempi di cottura si allungano. In genere nei dolci senza glutine, ho notato che i liquidi non devono avere grandissime quantità.

 

Cuciniamo

  1. Mondare e lavare le susine e tagliarle a cubetti.
  2. Lavare e sgranare il grappolo d’uva, io avendo usato uva senza semi, ho lasciato gli acini interi.
  3. Inserire nella ciotola dell’impastatrice tutti gli ingredienti, eccetto lo zucchero per lo stampo.
  4. Nel frattempo accendere il forno e portarlo a 180° in modalità statica.
  5. Montare gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
  6. In uno stampo di silicone versare sul fondo dello zucchero (se si usa uno stampo tradizionale ricordarsi prima di spolverizzare con lo zucchero di imburrarlo), quindi trasferire l’impasto nello stampo, livellarlo ed informare.
  7. Cuocere per 45 minuti, quindi fare la prova stecchino, se lo stecchino è asciutto sfornare e quando il dolce è freddo sformarlo, lasciando il fondo caramellato in superficie.
  8. Servire freddo.

A richiesta torna la rubrica Una ricetta per un gioco, mi fa molto piacere che questa rubrica sia stata apprezzata tanto che alcuni affezionati lettori ( che mi stanno dando per dispersa), mi hanno richiesto altri abbinamenti fra ricette di cucina e giochi da tavolo. Qui trovate le altre ricette abbinate ai giochi da tavolo

… Dopo cena, si gioca!

Immagine dal web

La torre degli animali editore Haba, è uno dei giochi che più mi piace giocare con i bambini, perché è veloce, di immediata comprensione e soprattutto è divertentissimo, davvero è per tutta la famiglia. A volte ho la sensazione che proprio noi adulti ci divertiamo di più a giocare con questi animali di legno, ma è solo una sensazione dovuta al mio divertimento personale 😀

Il fatto che sia un gioco orientato al mondo dei bambini non vieta assolutamente di giocarlo fra adulti, il divertimento è davvero assicurato!!

Il sito Haba recita: Gli animali vogliono mostrare la loro abilità: la grande piramide! Chi sarà in grado di porre il pinguino sul coccodrillo, la pecora sul pinguino, il serpente sulla pecora, il tucano… 

Nella scatola del gioco oltre alle istruzioni ci sono 29 animali di legno ed 1 dado con i simboli,  Età dai 4 ai 99 anni, il materiale è uno di quelli che preferisco in assoluto per i giochi dei bambini, infatti sia gli animali che il dado sono legno. Ma attenzione non è adatto a bambini di età inferiore a 3 anni. Piccole parti. Rischio di soffocamento.

È un gioco di abilità il cui scopo è impilare gli animali di legno e costruire un piramide il più alta possibile, senza far

Immagine dal web

cadere nessuno degli animali. Mentre il dado determina la scelta dell’animale che dovrà impilare un avversario oppure la cessione di un animale ad altro avversario ed altre piccole, ma divertentissime “difficoltà”

Insomma il divertimento è assicurato, fra risate e torri di animali che prima crescono e poi franano per un nonnulla 😀 😀 😀
Il gioco ha una fascia di costo sui € 20,00.
Non mi resta che dirti Buon Appetito e Buon Gioco!!
Annunci