Delizie di mele renette e cioccolato fondente – senza glutine latte burro uova e senza zuccheri aggiunti

 

Qualche settimana l’Azienda Agricola ed Agrituristica Ca’ Versa mi ha invitata a partecipare ai loro contest, immaginate il mio stupore?…. ero talmente stupita ed emozionata che ho anche fatto casino con l’iscrizione, tipico di me!! Onestamente proprio non mi sarei mai aspettata una tale gioia, quando iniziai quest’avventura non mi sarei mai immaginata di arrivare a questi risultati…. di sostenitori che non finirò mai di ringraziare, di visualizzazioni, di consensi e soprattutto non mi sarei mai potuta immaginare che delle aziende – E CHE AZIENDE AGGIUNGEREI – decidessero di investire su di me parte della loro immagine,e sapete una cosa? Da quel 31/07/2012 non avete idea di quanto mi stia divertendo!

Come dicevo lo stupore di essere stata invitata a partecipare a questi contest mi ha colpito molto,  e conoscendomi secondo voi la fantasia si è scatenata?… non vi dico poi quando poi ho letto il primo tema sono letteralmente andata in brodo di giuggiole… LE MELE che io amo moltissimo nei dolci, unite al fondente…. C’è qualcosa di più goloso? Forse si, al meglio non c’è mai limite, eppure per me sono una combinazione fantastica, strepitosa!!

 

Dopo essermi ripresa da questo colpo il mio cervello ha iniziato a camminare, forse sarebbe meglio dire che ha iniziato a correre e così ho iniziato a pensare e a fantasticare …. E se facessi un dolce senza glutine? Mmm si può fare, ma se lo facessi anche senza lattosio? Mmm si può fare anche questo ………… e ancora se volessi fare un dolce senza uova? Direi che la sfida è ardua ma anche questo è possibile, e poi ho spostato più il là il limite ….. e se facessi un dolce senza glutine, senza latticini, senza uova e senza zuccheri, ma sfruttando solo gli zuccheri degli ingredienti? SI, decisamente si può fare!! Ho gli ingredienti adatti e li ho grazie a questo mio meraviglioso Progetto GUSTO un progetto grazie al quale ho scoperto prodotti ed aziende che mi conquistano e stupiscono ogni giorno.
Ok ok ho parlato troppo… vi inizio a parlare dei prodotti che fanno parte di questa ricetta.. mi sa che è meglio!!

 

CALDIFF RONER – è un’acquavite alle mele, assaporando già solo il profumo di quest’acquavite sembra di essere in un delizioso e colorato meleto del Trentino… ne vidi una volta assieme a l’AM8 uno circolare con al centro la casa del contadino, le piante di varietà differenti di mele formavano degli allegri petali colorati, ebbene ogni volta che odoro o assaggio il CALDIFF RONER io immagino di essere in questo favoloso meleto 😉
COTOGNATA DUCA CARLO GUARINI – è una delle invenzioni dell’uomo che amo di più! Gli ingredienti Mele Cotogne e zucchero sono un gusto pieno appagante e intenso e trovo la cotognata semplicemente deliziosa, ogni volta che la mangio o che mangio la confettura di mele cotogne non riesco a non pensare al miele… un gusto zuccherino ma sano, capirete perché allora parlo di coccola, e  la COTOGNATA DUCA CARLO GUARINI si scioglie in bocca e ti lascia un retrogusto dolcemente intenso, è davvero un dolce molto semplice ma versatile.

 

PREPARATO PER PANE E PIZZA FARABELLA – ecco questa è una polvere magica, impalpabile ed eterea questa farina l’ho utilizzata in modo totalmente differente dal suo primario utilizzo… e non mi ha tradito, anzi mi ha accompagnata e appoggiata, è una farina molto generosa. Non avrei mai pensato di utilizzare il PREPARATO PER PANE E PIZZA FARABELLA come farina per dolci, ma il risultato è stato goloso oltre che soddisfacente, ma d’altra parte quando fra le mani si hanno prodotti di qualità come fai a rimanere delusi? Non puoi, i prodotti ti vengono in aiuto e danno il meglio di sé!!
Con che cosa potevo sostituire le uova? La risposta arriva semplicemente I SEMI DI LINO: macinando finemente un cucchiaio o di semi di lino con 3 cucchiai d’acqua otterremo un composto che agisce come legante, possono essere consumati crudi o cotti interi o macinati, e potete aggiungerli ad ogni pietanza che la fantasia vi suggerisce.
I semi di lino sono dei potenti antitumorali, grandi integratori di Omega3 e difatti sono molto utilizzati nella dieta di vegetariani e vegani, e sono un ottimo metodo per sostituire le uova in chi soffre di intolleranza all’uovo, nei dolci in cui l’uovo viene utilizzato per aiutare la lievitazione (in genere questo accade quando le uova sono più di 3 e vanno sostituite con qualcosa che abbia un uguale potere lievitante . Ma attenzione hanno i semi di lino dicono che abbiano un sapore percepibile, anche se io onestamente non riesco ad individuarlo così intenso, forse sarà che mi piacciono tanto 😉  il loro uso è consigliato in preparazioni come pancake e prodotti da forno meglio se  integrali, ad esempio  muffin di farina di mais o di farina integrale,  ….  inoltre c’è da dire che sono un ottimo rimedio contro la stitichezza sebbene mi renda conto che questo non è il posto migliore dove dare quest’informazione… per completezza reputo sia importante scriverlo… oh sento opinioni contrastanti sulla modalità d’assunzione chi dice che debbano essere assunti interi, chi dice che debbano essere macinati al momento.
Ed ora ecco la ricetta J J J
 

 

INGREDIENTI
1 cucchiaio di semi di lino macinato finemente
3 + 10 cucchiai di acqua
130 gr di preparato per pane e pizza Farabella
40 gr di maizena
90 gr di purea di mele golden mature
scorzetta di limone qb
30 gr di olio di semi
60 gr cotognata Duca Carlo Guarini
1 cucchiaio di cremor tartato
1 pizzico di bicarbonato
50 gr di gocce di cioccolato
230 gr di mele renette
20 ml + 2 cucchiai di Caldiff Roner
Cioccolato fondente qb
1 bustina di vaniglina
cannella e Grani del Paradiso Cannamela macinate qb
Ehy non fatevi spaventare dagli ingredienti è più semplice da fare che da descrivere… figuriamoci scrivere 😉
 
PROCEDIMENTO
Tritare i semi di lino e mescolarli bene con 3 cucchiai di acqua ottenendo una cremina, metterla nel cestello della planetaria (o fruste elettriche) e aggiungere la farina la maizena, frullare le mele golden dopo averle sbucciate e aggiungere la purea di mele nella planetaria. Ora versate il cremor tartaro il bicarbonato e azionate la planetaria a bassa velocità, aggiungere la cotognata (grazie a lei possiamo omettere di aggiungere lo zucchero all’impasto),  tagliata precedentemente a cubetti, la scorzetta di limone tagliata a listarelle (io la preferisco così, perché mi piace avere la differenza di consistenza sotto i denti, ma se volete potete tranquillamente grattugiarla), aggiungere l’olio a filo continuando sempre a far andare la planetaria a bassa velocità, è il momento di aggiungere il cioccolato, l’impasto risulterà “duretto” e quindi andiamo ad aggiungere i cucchiai di acqua, è il momento questo di incorporare la vaniglina la cannella e i grani del paradiso macinati.
A questo punto aumentate progressivamente la velocità fino a raggiungere il massimo e lasciate andare finché non vedrete che la cotognata si è totalmente sciolta (facile da riconosce l’impasto assumerà un bel colorito brunito e ambrato) per ultimo aggiungere i 2 cucchiai di Caldiff continuando a far andare la planetaria.
A parte sbucciate e tagliate a cubetti le mele renette e maceratele aggiungendo i 20ml di Caldiff per qualche minuto.
Preparate una teglia da muffin se l’avete inserendo in ogni vano un pirottino, oppure fate come me che ho utilizzato 3 pirottini per ogni muffin, ora accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°. Spegnete la planetaria incorporate le mele aormatizzate mescolando dolcemente a mano dal basso verso l’alto e versate il composto nei pirottini, con queste dosi ho ottenuto 10 muffin.
Prima di infornare su ogni muffin inserite un tocchettino di cioccolata… si lo so perché solo un tocchettino direte voi?… ma si la misura è il segreto per un piatto equilibrato J
Cuocete per 20/22 minuti e lasciate freddare in forno totalmente APERTO, servire con Caldiff e GNAMMMMMMMMMMM …… proprio gustosa oltre che sana questa ricetta J
 

 

 
Con questa ricetta partecipo al contest di Ca’ Versa
Cioccolata fondente e Mele Renette
 

 

 
Voglio Ringraziare la mia amica Valentina de La pozione segreta per il premio che mi ha gentilmente voluto assegnare ho già ricevuto questo premio… ma mi ha fatto tanto tanto tanto piacere riceverlo anche da lei J GRAZIE tesoro!!!

 

 

var addthis_config = {“data_track_addressbar”:true};
//s7.addthis.com/js/300/addthis_widget.js#pubid=ra-522c9ac24d382992

Annunci

27 thoughts on “Delizie di mele renette e cioccolato fondente – senza glutine latte burro uova e senza zuccheri aggiunti

  1. Ciao Donatella! Mi sono imbattuta per caso nel tuo blog e mi sono iscritta… Molto invitante questa ricettina!
    Ti aspetto sul mio blog… 🙂

  2. Ok, scusa, non avevo letto bene, tre cucchiai d'acqua per uno di lino equivalgono a un uovo! Ti ringrazio!
    Anch'io ti ho risposto a proposito del fagiano, buonissima settimana anche a te!

  3. Per i semi di chia non so che dirti, per quanto riguarda i semi di lino si in ogni dove mi sono documentata, il risultato era sempre lo stesso, 1 cucchiaio di semi di lino 3 cucchiai di acqua, eventualmente aggiungi la banana per il sapore. il sapore di questi dolcetti, non ha minimamente perso, anzi era molto gustoso anche se decisamente più leggero. felice giornata :*

  4. Quindi se una ricetta prevede tre uova posso sostituirle con tre cucchiai di semi di lino/chia frullati con 3 cucchiai d'acqua, giusto?
    Sarebbe fantastico e, credo, anche molto più leggero! Grazie!

  5. Ciao bella non conoscevo questo utilizzo nei semi di chia, il cucchiaio di semi di lino equivale ad 1 uovo non si consiglia di utilizzare i semi di lino superiori a 3 cucchiai per il sapore che hanno che non a tutti può piacere, in aggiunta si può utilizzare la banana grattuggiata 🙂 felice domenica :*

  6. Hi dearest, I love your post! Lovely blog!
    I love to follow inspirational blog like this.
    Would you like to follow each other on GFC & Bloglovin? 🙂

    Let me know? Here : sausanhanifah.blogspot.com/2013/04/office-dots.html

  7. Che forte che sei 🙂 anche io se mi emoziono combino tanti guai!!! Bè ti dico la verità….i casini li combino a prescindere… :)))))) Che bontà hai preparato e mille auguroni per il contest 😉 Buon sabato!

  8. Donatella, vedo che hai usato i semi di lino come legante, al posto delle uova. Anch'io sapevo di questa proprietà, come anche per i semi di chia. Una domanda: in che proporzione li sostituitsci? A quanti cucchiai di semi di lino equivale un uovo?

  9. Devono essere proprio deliziose, complimenti carissima! Sono molto contenta per te perche' te lo meriti davvero!
    Ti auguro un felice fine settimana!
    Bacioni

  10. Mamma mia siamo davvero felici del tuo entusiasmo.. la tua idea ricercata ci sta davvero stupendo! grazie per la tua partecipazione! e aspettiamo altre due ricette!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...