I bambini sono il motore del mondo

Una frase che mi piace molto dire ultimamente è i bambini sono il motore del mondo. Se è vero che con un bambino in casa la vita è molto più impegnativa, è altresì vero che la vicinanza di un bambino ha un certo non so che di miracoloso sulle persone. La gioia, la letizia e l’amore di un bambino riescono a dare tanta di quella felicità che è davvero difficile da credere di poterla provare. Ci sono delle persone che scientemente decidono di tenere i bambini lontani dalla propria vita, altri invece che non riescono ad avere una famiglia tutta loro, altri ancora decidono di aprire il proprio cuore a bambini meno fortunati, bambini che hanno avuto delle esperienze più o meno brutte, bambini che sono davvero biognosi di amore, sapete quale intendo? L’AMORE con tutte le lettere maiuscole. Sarebbe troppo semplice parlare di piccoli adulti, di bimbi che sono bisognosi di attenzioni, sarebbe davvero un po’ come, citando un noto spot, vincere facile. Io invece voglio in effetti parlare di cosa trasmette la vicinanza di un bambino ad una persona.
Un bambino, che abbia avuto una vita normale o meno, che abbia avuto una vita semplice o disagiata è un esserino meraviglioso che dipende totalemente da un adulto, e l’adulto deve trasmettergli non solo amore, ma anche tutte quelle nozioni che fanno parte del saper vivere in una società, tutte quelle nozioni che devono entrare a far parte della sua vita, con la più totale naturalezza; Amiche Mie, ricordate quando la nostra mamma ci ha insegnato a lavarci a mangiare, a comportarci in modo corretto con chi ci circonda e quando ci ha insegnato l’importanza di avere fiducia nel mondo, ma anche a guardarlo con sospetto e quindi a dosare questa fiducia nel modo più corretto, io ricordo ancora quella frase di mia mamma che mi diceva sempre ogni volta che uscivo per andare a scuola, a catechismo, in palestra o semplicemente da un’amica non dare confidenza agli sconosciuti. Chissà quanto le deve essere costato le prime volte farmi uscire da sola, sapendo che il mondo è pieno di infidi e infiniti pericoli, eppure lei mi ha trasmesso la voglia di conoscere il mondo, facendo in modo che sapessi discernere il suo lato buono da quello cattivo.
Ora da adulta noto che quando mi avvicino ad un bambino, sento il potere della forza dell’amore,  si dice sempre che i bambini sono delle spugne, e generalmente questa considerazione viene fatta, solo quando i bambini, ripetono frasi che non devono dire, parole poco carine e hanno dei comportamenti scorretti. Ma il potere dell’imitazione, il potere della capicità di ripetere i gesti e le piccole attenzioni positive che un bambino fa, solo perchè la mamma e il papà lo fanno spesso, passa in secondo piano. Purtroppo si tende a vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto, magari se riuscissimo a fare un pochino più di autocritica e a vedere che essere ottimisti e positivi costa molto meno che essere pessimisti e negativi, magari che ne sappiamo potremmo avere molti meno problemi e sicuramente vivremmo molto meglio.
Se riuscissimo a considerare molto più importanti i messaggi del linguaggio degli occhi, se sapessimo intepretare molto di più le parole non dette da quelle dette, e se capissimo che la gioia di vedere un bimbo che cerca di seguire il nostro esempio perchè il dialogo gli fa capire che fare certe cose come lavarsi, volersi bene e avere fiducia in se stesso lo fanno vivere meglio, forse capiremmo che i bimbi non sono una seccatura, che è piacevole passare del tempo con loro, e che in realtà farli star bene, farli sentire a posto col loro corpo e con loro stessi, fa stare molto meglio l’adulto con il proprio io e con il resto del mondo. Fondamentalemente è molto più gratificante per un adulto stare con un bimbo di quanto pensa, un adulto per far capire l’importanza di molti gesti ad un bimbo inventa dei giochi, o inventa delle fiabe, ed è proprio per questo motivo che vi lascio con una domanda: ” Amiche Mie, si diverte più un adulto ad inventare e fare giochi educativi con un bambino, o si diverte di più il bambino ad imparare divertendosi? ” ….. Io credo più l’adulto, voi che ne dite?

 

var addthis_config = {“data_track_addressbar”:true};
//s7.addthis.com/js/300/addthis_widget.js#pubid=ra-522c9ac24d382992

Annunci

3 thoughts on “I bambini sono il motore del mondo

  1. Questa è proprio la motivazione che mi fa penssare che l'adulto si diverta di più, il bimbo è naturalmente portato a divertirsi, l'adulto spesso allontana la propria parte infantile, dimenticando la bellezza di divertirsi con poco. Ne ho conosiute fin troppe di persone che non sanno essere “bimbi” seppur adulti 🙂

  2. Per me si divertono entrambi, il bambino che impara divertendosi e l'adulto che torna ad essere bambino per un attimo tornando anche lui a sorridere ^_^
    Io cerco di curare sempre il “bimbo” che è dentro di me, e mi riesce bene quando sto con i bambini.
    Baci Amica mia!
    LC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...